Dopo un test in Australia e Tailandia, Facebook lancia su scala globale gli annunci all’interno di Messenger.

 

 

Da questa settimana, quando aprirete l’app di Messenger, molto probabilmente vi ritroverete a leggere un annuncio. Questo è l’effetto dell’ultima novità in casa Facebook, che ha esteso a tutto il mondo la funzionalità testata prima in Australia e Tailandia: da ora gli inserzionisti potranno pubblicare i propri ads direttamente nella home dell’applicazione. Ovviamente, gli annunci saranno visualizzabili solo da mobile e indirizzeranno gli utenti su una landing page esterna (meglio se responsiva) o su una conversazione (qui entra in gioco il ruolo dei chatbot).

 

Una delle cose più interessanti di questo aggiornamento è la possibilità di disporre di tutti i criteri di targetizzazione. La nuova funzionalità può essere utilizzata direttamente dal Business Manager e si va ad aggiungere alla lista di funzionalità pensate apposta per l’app di messaggistica, come:

  • Messaggi di benvenuto personalizzati
  • Comunicazioni sponsorizzate
  • I chatbot

 

annunci facebook messenger

Ecco come appariranno gli annunci nella home di Messenger.

 

 

Tante possibilità e qualche dubbio

 

Di certo, l’arrivo degli annunci su Messenger non ha sorpreso nessuno: l’app conta 1,2 miliardi di utenti attivi ogni giorno (tutti da mobile, ovviamente). E se si considera che l’84% del ricavato di Facebook proviene proprio da questo tipo di dispositivi, era solo una questione di tempo prima che Zuckerberg trovasse una maniera di monetizzare questo enorme bacino di utenze.

 

Resta comunque da vedere quale sarà la reazione degli utenti, visto che gli annunci possono essere nascosti in maniera temporanea, ma non del tutto. Inoltre, anche se molte persone utilizzano Messenger per interagire con le aziende, la chat rimane uno spazio piuttosto privato e alcuni potrebbero venire infastiditi dalla presenza di pubblicità al suo interno. Ciò che invece è certo, è che il dispiegamento di forze pubblicitarie di Facebook è sempre maggiore: oltre al social principale, la compagnia può contare sull’advertising di Instagram e ora anche di Messenger. Quando sarà il turno di Whatsapp?